Misuratore di pressione: come usarlo al meglio

Il misuratore di pressione è uno strumento molto importante, considerato come grazie ad esso sia possibile monitorare un elemento fondamentale per la nostra salute.
Il problema è che molto spesso non viene utilizzato nel modo più appropriato, andando ad inficiare in tal modo le rilevazioni. Andiamo quindi a vedere quali sono gli errori più comuni da evitare.

Quali errori occorre evitare

Tra gli errori più comuni che vengono compiuti in fase di rilevazione della pressione, i più comuni sono sicuramente i seguenti:

  • mangiare prima della misurazione, che dovrebbe essere assolutamente evitato nell’ora precedente alla rilevazione;
  • non andare al bagno prima di procedere con le operazioni se scappa la pipì;
  • dare luogo a comportamenti che possono impedire di rilassarsi, ad esempio camminare o vedere eventi televisivi che possono provocare un notevole stress nervoso;
  • non togliere eventuali indumenti costrittivi dal braccio, i quali possono dare vita all’effetto laccio e confondere il dispositivo;
  • porre lo sfigmanometro in un punto che non sia all’altezza dl cuore.

Come scegliere il misuratore di pressione

Va anche sottolineato come non tutti i misuratori di pressione siano uguali e che, anzi, bisogna cercare di scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Ad esempio. chi ha braccia robuste o si trovi sovrappeso dovrebbe cercare di trovare bracciali dotati di una circonferenza adatta alla grandezza delle articolazioni, in modo da evitare misurazioni non corrette.
Avere uno sfigmanometro nella propria abitazione può effettivamente rivelarsi un vantaggio di non poco conto, considerato come affidare questa operazione a personale medico o infermieristico possa causare il cosiddetto effetto camice bianco, ovvero una situazione di stress non indifferente.
Naturalmente anche se si cerca di utilizzare il dispositivo in maniera appropriata l’errore è sempre dietro l’angolo. Per cercare di evitare conseguenze in tal senso si può però seguire il consiglio rilasciato dai ricercatori canadesi, i quali hanno fissato a 28 le misurazioni settimanali che possono aiutare a limitare i possibili errori, dando vita ad una media che non dovrebbe discostarsi troppo dalla realtà.
Per chi sia intenzionato ad acquistare un misuratore di pressione e ottimizzare il suo investimento, ricordiamo che è possibile avere una notevole mole di informazioni navigando su Internet, ad esempio su siti come questo, ove vengono analizzati da un punto di vista tecnico i vari sfigmanometri presenti in commercio. Una analisi condotta con il preciso fine di dare indicazioni preziose a tutti coloro che siano preoccupati per i problemi causati da valori sballati della pressione e intendano tenere la situazione sotto controllo.