Le nuove frontiere tecnologiche delle lavasciuga

Per poter essere certi di indovinare l’acquisto di una buona lavasciuga bisogna partire dall’alto, per cercare il meglio e ‘rubare’ le prestazioni e le caratteristiche delle migliori lavasciuga sul mercato. Senza entrare nel merito dei marchi più quotati si può dare un’occhiata su www.lavasciugamigliore.it per vedere cosa offre il mercato delle lavasciuga a libera installazione, quelle più classiche a carica frontale ma che fanno leva sulle ultime tecnologie che sfruttano la pompa di calore. Parliamo di modelli di capienza media, sugli 8 kg (6 in fase di asciugatura) con centrifughe che arrivano a 1200 giri/m. Per scegliere una lavasciuga che non ci faccia rimpiangere di averla comprata serve anche accertarsi della classe energetica, se è A si va sul sicuro, sicuri di poter risparmiare alla lunga.

Sono molti i programmi delle nuove lavasciuga, sempre più virtuose nel rispettare i capi, ma anche intuitive e semplici da usare, basta avviare premendo un tasto, selezionare il programma e il ciclo di lavaggio voluto. E’ possibile, nei modelli più recenti, programmare cicli brevissimi di soli 30 minuti per lavare e asciugare indumenti non troppo sporchi, altrimenti vi sono programmi mirati per tipologia di tessuto, i cicli per jeans, ad esempio, piuttosto che per capi sportivi o delicati. L’opzione ‘Stiro’, inoltre, permette di asciugare senza aggrinzire la biancheria e gli indumenti, in modo da tirarli fuori asciutti e pronti per l’armadio. C’è anche l’opzione Delay Timer, che permette di programmare lavaggi e asciugature quando si vuole, negli orari preferiti. Non spaventatevi, sembrano mostri tecnologici dai prezzi inaccessibili, ma anche i modelli più evoluti si possono trovare in commercio a partire da 400 euro.

Se, invece, le vogliamo più digitali si possono scegliere le lavasciuga dotate di applicazioni, come l’App Simply-Fy che si collega allo smartphone e come suggerisce il nome fa scegliere cicli di lavaggio e asciugatura in modo ultrasemplice, programmando anche dei veri e propri check up dell’apparecchio per testarne la ‘salute’. Chi, invece, ha bisogno di una lavasciuga di taglia forte può trovare in commercio modelli da 14 programmi e capienza di circa 10 chili con centrifughe lanciate fino a 1400 giri/m, anche con funzione a mezzo carico, a prezzi che salgono intorno ai 700 euro.