Microscopi, come scegliere l’obiettivo e la testa

Nella qualità di un buon microscopio gioca un ruolo di rilievo la scelta dell’obiettivo da cui dipende la nitidezza dell’ingrandimento. Per la scelta di questo elemento base bisogna, innanzitutto, individuare proprio il grado di ingrandimento voluto. Tre i livelli di ingrandimento nei microscopi: basso (da x1 a x10), medio (da x10 a x40) e alto (superiore a multipli di 40). E’ basilare che la lente possa restituire un’immagine ingrandita, sì, ma senza alterazioni o deformazioni, dette anche aberrazioni ottiche divise in cromatiche e geometriche o monocromatiche. L’aberrazione cromatica è un vizio d’immagine attinente al colore dovuto alla decomposizione della luce bianca che risulta frammentata in vari colori, fenomeno causato dalla diversa lunghezza d’onda dei colori che si traduce in difetto d’immagine. Gli obiettivi cromatici correggono queste anomalie, fra cui le aberrazioni geometriche, fornendo immagini nitide e ad alta risoluzione. Più… Leggi Tutto